Ve l’ho detto tante volte che il nostro Istituto è stato stabilito esclusivamente a servigio dei poveri. Dunque quanto più le figliole sono povere, altrettanto più sono nostre padrone e dobbiamo per conseguenza fare loro più buon viso e trattarle amorevolmente.

S. Maddalena di Canossa
Istituto
Santa Maddalena di Canossa (1774-1835) Fondatrice delle Figlie della Carità  Serva dei Poveri. Maddalena Gabriella di Canossa nacque il 1 marzo 1774 a Verona, nel palazzo Sanmicheli, nella famiglia del marchese Ottavio e la contessa Teresa Szluha. Sulla facciata del palazzo si trova la scritta “I figli e i loro discendenti ci abiteranno per sempre”. La nascita di una seconda figlia sembrò opporsi a questa sentenza perciò per i genitori fu un'amara delusione.    Il giorno appreso, nella parrocchia di San Lorenzo la neonata ricevette il battesimo. Fu terzogenita di sei fratelli.    
Più
Noi, Figlie della Carità, Serve dei Poveri, chiamate le Sorelle Canossiane, come la nostra Fondatrice, siamo chiamate e colmate del dono del carisma di contemplare Cristo Crocifisso e di tramandare il Suo Amore a tutti gli uomini di tutte le nazioni, in ogni cultura, avendo di mira solamente la Divina gloria e la salvezza delle anime.
Più
Storia... due secoli della storia 1808-2008 Nata il 1 marzo 1774,  nell’agiato e noblie casato di Canossa, Maddalena fu la terza tra sei figli. Ancora come bambina sente il desiderio di dedicarsi a Dio. E questo desiderio, attraverso le difficili esperienze (la morte del padre, secondo matrimonio della madre, l’incomprensione..) matura in lei sempre di più. Essendo immersa nel clima degli eventi tragici della guerra e nelle cisrostanze politiche della Rivoluzione Francese, Maddalena scopre nella preghiera profonda l’amore più grande, rivelatoci nel Cristo Crocifisso. la scoperta del piano di Dio Il volto di Gesù lei lo scorge nei poveri, rifiutati e sofferenti, nelle periferie di Verona. Da quel momento il suo anelito è di dedicarsi al servizio di Cristo e dei Suoi poveri. Maddalena decide di lasciare il palazzo ma incontra una forte obiezione da parte della famiglia.  Gli eventi la costringono ad assumere il ruolo della padrona del Palazzo Canossa. Ripone la sua vocazione nelle profondità del suo cuore per anni e si impegna senza risparmio nei doveri familiari. Nel 1808 riesce a superare le resistenze dei familiari. Lascia il suo palazzo e -  rinunciando alla ricchezza e al titolo di marchesa - assieme alle sue prime compagne, l’8 maggio del 1808 inizia l’Opera di Carità. Guarda di più: catechesi 23 dicembre 1828 r. riceve l’approvazione dalla Sede Apostolica per il suo Istituto delle Figlie della Carità Serve dei Poveri, che oltre che a Verona, è attivo anche a Venezia, Milano, Bergamo e Trento.   Come  Figlia della Carità, piena di zelo, con il numero crescente delle compagne, inizia il 23 maggio 1831, il ramo maschile dell’Istituto: Figli della Carità, dedicato al servizio dei ragazzi e agli uomini. (invitiamo a visitare la pagina dei Figli della Carità: Fratelli Canossiani ) La vita di Maddalena, estremamente attiva e fruttuosa, giunse al suo fine terreno il 10 aprile 1835, mentre aveva 61 anni. L’8 dicembre 1941 fu beatificata a Roma da papa Pio XII e 2 ottobre 1988, proclamata Santa da papa Giovanni Paolo II. La Chiesa riconosce in lei il modello di una vita cristiana, vissuta un un amore spassionato. "La Carità è come un fuoco". Lungo alcuni decenni il numero delle Sorelle, Fratelli e Comunità cresceva fino a diventare la Famiglia Religiosa dedicata al servizio del Regno di Dio. Questa Famiglia comprende Figli e Figlie della Carità e i Laici Canossiani. Lo spirito di santa Maddalena si è espanso a 36 nazioni del mondo.   Prime missioni canossiane Magdalena, che visse nei tempi in cui l’idea della donna „missionaria ad gentes” era inaccettabile, ebbe il cuore tutto missionario. Spesso esprimeva l’anelito di andare fino ai confini della terra per fare conoscere Gesù, perché – spesso rivelava – “Gesù non è amato, giacché non è stato conosciuto”. Nel 1860 il suo anelito si realizzò. Dio rese possibile alle Sorelle di giungere lontano Oriente. Lo spirito di Maddalena  comprenetrò le giovani missionarie e missionari: prima madre Luigia Grassi, poi madre Luigia Cupis e molte altre. Il vescovo di Pavia, Angelo Ramazzotti (poi patriarcha di Venezia) risvegliò questo slancio missionario. Provvidenzialmente l’invito arrivò da Hong Kong e in questo modo “la Perla dell’Oriente” diventò l’inizio per le altre missioni canossiane nel mondo. Apertura della Scuola di Carità a Verona
Più
Nostri ministeri di carità Fedeli al progetto apostolico della nostra Fondatrice,  inserite nella Chiesa locale ci dedicchiamo ai fratelli più bisognosi di educazione, evangelizzazione e l'assistenza nella malattia, attraverso "i ministeri di carità", che la santa Magdalena di Canossa chiamò "perenni e continui".
Più
s. Maddalena di Canossa (1774-1835) s.Giuseppina Bakhita (1869-1947) s. Luigia Grassi (1811-1888) s. Emily Aloysia Bowring (1833- 1870) s. Fernanda Riva (1920-1956) s. Teresa Pera (1870-1938) s. Dalisay Lazaga (1940-1971) siostry Erminia Cazzaniga i Celeste de Carvalho S. Erminia Cazzaniga
Più
Preghiera a s. Bakhita  I O Dio, Padre di misericordia, che ci hai donato Santa Giuseppina Bakhita quale sorella universale, evangelico modello di fede semplice e di operosa carità, dona anche a noi la volonta di credere ed amare secondo il Vangelo, ed esaudisci le preghiere di chiunque invoca la sua intercessione. Per Cristo nostro Signore. Amen. Santa Giuseppina Bakhita, prega per noi. II O Dio, nostro Padre, libertà degli oppressi e Consolatore dei poveri, che chiami uomini e donne da ogni popolo e nazione a sperimantare la beatitudine della libertà e della fede, accendi nei Tuoi figli il desiderio di santità di cui hai colmato santa Giuseppina Bakhita, vergine, perché, fedeli ai Tuoi comandamenti, Ti serviamo con la stessa purezza di cuore. Per Cristo, nostro Signore. Amen. Preghiera a s. Maddalena di Canossa O Dio, Padre di bonta che hai voluto manifestare agli umili e ai fanciulli il Tuo amore, suscitando nella Chiesa Santa Maddalena di Canossa come serva dei poveri, concedi a noi di cercare Te sopra ogni cosa e di servire i poveri e i piccoli in spirito di carità e umiltà. Per Cristo nostro Signore. Amen. Santa Maddalena di Canossa, prega per noi. Alla Madonna Addolorata O Padre, che hai voluto Maria Santissima ai piedi della Croce, unita al sacrificio del Tuo Figlio, per Sua intercessione fà che portiamo in noi l’impronta del Cristo Crocifisso e Risorto e ci prodighiamo con carità instancabile per il bene dei fratelli. per Cristo, nostro Signore. Maria Madre della Carità sotto la Croce (oppure:Vergine Addolorata), prega per noi.
Più
Intenzioni per l'Apostolato della Preghiera Gennaio Per tutti i cristiani, fedeli all'insegnamento del Signore, si adoperino con la preghiera e la carità fraterna per ristabilire la piena comunione ecclesiale, collaborando per rispondere alle sfide attuali dell'umanità. Febbraio Pe rquanti sono nella prova, soprattutto i poveri, i profughi e gli emarginati, perché trovino accoglienza e conforto nelle nostre comunità. Marzo Per i cristiani perseguitati, perché sperimentino il sostegno di tutta la Chiesa nella preghiera e attraverso l'aiuto materiale. Aprile Per i giovani, perché sappiano rispondere con generosità alla propria vocazione, considerando seriamente anche la possibilità di consacrarsi al Signore nel sacerdozio o nella vita consacrata. Maggio Per i cristiani in Africa, perché diano una testimonianza profetica di riconciliazione, di giustizia e di pace a imitazione di Gesù Misericordioso. Giugno Per i responsabili delle nazioni, perché si impegnino con decisione per porre fine al commercio delle armi, che causa tante vittime innocenti. Luglio Per i nostri fratelli che si sono allontanati dalla fede, perché, anche attraverso la nostra preghiera e la testimonianza evangelica, possano scoprire la vicinanza del Signore misericordioso e la bellezza della vita cristiana. Agosto Per gli artisti del nostro tempo, perché, attraverso le opere del loro ingegno, aiutino tutti a scoprire la bellezza del creato. Settembre Per le nostre parrocchie, perché, animate da spirito missionario, siano luoghi di comunicazione della fede e testimonianza della carità. Ottobre Per il mondo di lavoro, perché siano assicurati a tutti il rispetto e la tutela dei diritti e sia data ai dissoccupati la possibilità di contribuire all'edificazione del bene comune. Novembre Per i cristiani in Asia, perché, testimoniando il Vangelo con le parole e le opere, favoriscano il dialogo, la pace e la comprensione reciproca, soprattutto con gli appartenenti alle atre religioni. Dicembre Per le persone anziane, perché, attraverso la loro saggezza e l'esperienza, grazie al sostegno delle loro famiglie e comunità cristiane, collaborino nella trasmissione della fede ed educazione delle nuove generazioni.  
Più
La nostra missione di proclamare la Carità come "il fuoco" si espande per tutto il mondo... Siamo presenti in tutti i continenti, cioè in: America: Argentina, Brazile, Canada, Messico, Paraguay, Stati Uniti Africa: Angola, Egitto, Kenia, Kongo, Malawi, San Tome', Sudan, Tanzania, Togo, Uganda Asia: Chiny, Japonia, Indie, Makao, Birma, Filipiny, Honk Kong, Indonezja, Malezja, Singapur, Timor Wschodni Oceania: Australia, Papua Nowa Gwinea Europa: Albania, Francia, Polonia, Portugalia, Ukraina, Italia  
Più