Il Signore deve certamente esaudire le preghiere di chi per amor suo si fa una continua violenza.

S. Maddalena di Canossa
Laici Canossiani

Laici Canossiani

Sono le persone chiamate per vocazione a vivere il Carisma e la spiritualità della Famiglia Canossiana nel mondo.

Maddalena di Canossa, mossa dalla grazia dello Spirito Santo e stimolata di zelo per “la Divina Gloria e la salvezza delle anime”,fin dal principio della sua opera desiderava la formazione delle persone laiche, pronte a partecipare nel carisma del “minimo istituto” (cfr. Statuto p. 7).

Maddalena si prende a cuore la formazione delle donne laiche affinché si impegnino nelle opere dell”Istituto. Questo attraverso:

  • i Ritiri alle dame,
  • Ritiri per le donne delle famiglie nobili,
  • Terziarie esterne,
  • le insegnanti  dei villaggi, tramite le quali Maddalena desidera raggiungere i luoghi privi dell’aiuto spirituale, dell’educazione religiosa e d’un sostegno morale.

Nella storia dell’Istituto si formavano modi diversi di condividere il Carisma da parte dei laici: soci, società, associazioni. Tra forme diverse dell’agire viene stabilita “l’Associazione delle Collaboratrici Canossiane” e il  1 maggio 1950 la Chiesa approva “Lo Statuto  delle Collaboratrici Canossiane”che poi verrà riformato per motivo dell’apparizione delle nuove sfide della cultura e di una nuova sensibilità della gente dei nostri tempi.

Durante XI Capitolo Generale dell’Istituto, nel 1984 le Figlie della Carità hanno ripensato l’intuizione profetica della Fondatrice tenendo presente le prospettive del Concilio Vaticano II e degli nuovi orientamenti del Magistero della Chiesa. Si riaffermò che la vocazione del laici a condividere il carisma Canossiano sia un dono particolare da parte di Dio, nella Chiesa e per la Chiesa.

La storia continuamente si sta sviluppando ed ecco il XII Capitolo Generale dell’Istituto, celebrato nel 1990, decise il rinnovamento dello STATUTO dell’Associazione dei LAICI CANOSSIANI.

Laici canossiani sono le persone che hanno scoperto nel loro cuore un’armonia con il carisma di Maddalena di Canossa e si sentono chiamate a vivere – sperimentare l’amore del Crocifisso nella dimensione laica. Essi chiedono annessione alla vita della Famiglia Canossiana per collaborare con le Figlie della Carità nei ministeri a loro adatti. Si lasciano formare dall’AMORE PIU’ GRANDE DI GESU’ SULLA CROCE e da MARIA ADDOLORATA, per poter testimoniare il Vangelo in ogni ambiente, ponendo particolare attenzione ai poveri e forme varie di povertà, ai sofferenti, ai giovani, alle persone anziane, … nell’apertura alle nuove necessità della Chiesa locale.

La vocazione ad essere laico canossiano si realizza in vari modi:

  • nella promessa rinnovata annualmente,
  • nei voti privati,
  • nel servizio missionario “Ad Gentes”,
  • in una scelta libera di vivere in comunità, con il tempo e modi stabiliti insieme.

L’Associazione è presente in tutto il mondo.

La Comunità di Cracovia segue la formazione dei candidati (e/o candidate) al laicato canossiano.
Gli interessati invitiamo di contattarci .

Scarica lo Statuto dei Laici Canossiani (per il momento in polacco):
Statut_Kanosjanow_Swieckich