Replico all’Em.za V. Rev.ma quanto protestai l’altra volta che umiliai al Santo Nostro Padre Pio VII di santa e sempre gloriosa memoria, queste Regole, che se Egli avesse cancellato dalla prima sino all’ultima parola io sarei stata contentissima bramando allora, come adesso, essere in ogni cosa, non dirò solo soggetta, ma se potessi, non dare neppure un passo il quale conforme non fosse, non dirò al Volere, ma anche al genio del Supremo Vicario di Gesù Cristo.

S. Maddalena di Canossa
Esercizi spirituali

Completando il raggio dei nostri ministeri di carità organizziamo i ritiri, assicurando l’occasione di un singolare incontro con Dio durante gli esercizi spirituali. Tali esercizi favoriscono l’esperienza di Dio e del suo amore personale ad ogni partecipante e in questo modo conducono a un’autentica relazione con Lui e una fede profonda, che viene testimoniata in diverse situazioni di vita.

Il nuovo comandamento di Gesù Cristo e il carisma ricevuto dallo Spirito Santo, ci fanno diventare sensibili e solidali con le persone che soffrono in diversi modi e su diversi livelli (morale, spirituale, fisico e psichico) e con coloro che vivono nell’indigenza.

Con premura e con un “cuore grande” rispondiamo alle necessità dei fratelli e delle sorelle. Oltre ciò,  andiamo incontro alle richieste anche di queste attività, che non entrano strettamente nell’ambito dei nostri ministeri di carità. Tutto questo si realizza nel dialogo con i nostri Superiori e in collaborazione con le autorità ecclesiali e civili del territorio.